Quali sono i polimeri organici più abbondanti?

I più abbondanti polimeri organici sulla Terra sono cellulosa (pari al ~ 30% dei non-fossili carbonio organico), lignina (~ 30%), emicellulosa, pectina, chitina, e cheratina. La cellulosa è il più comune dei polimeri organici nelle pareti cellulari delle piante, che rappresentano la maggior parte della biomassa terrestre. Complessivamente, circa il 33% della materia vegetale è la cellulosa. Cotone 90% di cellulosa, mentre il legno è di circa 50%.

La cellulosa è famoso per essere il più abbondante di polimeri organici della Terra. Utilizzato in ogni pianta, viene escreto da alcuni batteri come biofilm. La cellulosa è il componente principale del cartone e carta. Per produrre la carta, è pacifico in una polpa, sbiancato, poi formato in fogli. Per la maggior parte degli animali, come gli esseri umani, la cellulosa è digeribile, ed è la "fibra alimentare" che funge da agente di carica per i nostri feci. Alcuni animali, come ruminanti e termiti, hanno batteri speciali che vivono nelle loro viscere per aiutare a rompere la cellulosa e renderlo digeribile.

Altri polimeri organici presenti in grandi quantità nelle piante includono emicellulosa, lignina, e pectina. Questi costituiscono la maggior parte delle piante vascolari e svolgono funzioni differenti. Per esempio, emicellulosa è non cristallino, cellulosa differenza, costituito da catene molecolari più brevi, ed ha una struttura ramificata mentre cellulosa non. La lignina costituisce un quarto ad un terzo della massa secca di legno, il che rende la seconda abbondante tra i polimeri organici.

Senza contare le piante, i polimeri organici più abbondanti sono chitina e cheratina, in questo ordine. Forme chitina maggior parte delle pareti cellulari dei funghi, e le esoscheletro di tutti artropodi, inclusi insetti e crostacei, entrambi i quali sono estremamente numerosi. La quantità di chitina trovato in natura probabilmente supera il peso secco di tutti vertebrato biomassa terrestre. Gli insetti sono costantemente la produzione di massa e disfarsene quando muta.

La cheratina è uno dei polimeri organici che siamo più familiari, come fanno la maggior parte delle strutture rigide ma non mineralizzati in rettili, uccelli, anfibi e mammiferi. In particolare, la cheratina è il componente principale di unghie e capelli in mammiferi, scale e artigli di rettili, molte parti di uccelli tra cui le piume, e portare esoscheletri artropodi con chitina.