Che cosa è ablazione cardiaca?

Quando si verificano anomalie del ritmo cardiaco, possono essere il risultato di tessuti o cellule anormali che sono percorsi conducendo segnali elettrici errati al cuore, dal suo interno. A volte la causa non è così chiaro, ma molte condizioni volte come tachicardia sopraventricolare, flutter atriale o tachicardia atriale, può essere trattata con una procedura chiamata ablazione cardiaca. In questa procedura, un elettrofisiologo esegue un cateterismo cardiaco che aiuta a fornire le frequenze radio per i tessuti creando il ritmo anormale. Ciò danneggia il tessuto che si sta creando il percorso elettrico anomalo in modo che non può più continuare a inviare segnali che creano aritmie.

Quando ablazione cardiaca funziona, può funzionare molto bene per ripristinare il ritmo naturale e prevenire le aritmie, ma ci sono alcuni rischi inerenti alla procedura. È possibile che la punta del catetere e l'utilizzazione delle radiofrequenze rovinare ritmo cardiaco normale in alcuni casi. Alcune persone che si sottopongono a questa procedura finirà richiedono un pacemaker se il cuore non riceve i segnali di cui ha bisogno per battere normalmente. Altri rischi possono includere sanguinamento o lividi nel sito in cui è inserito il catetere, che di solito è nell'inguine o nel collo. L'infezione è anche possibile, se sono prese chiaramente tutte le misure per evitare questo. Molto rare complicanze possono includere ictus, se il catetere colpisce accidentalmente un coagulo di sangue e rilascia questo nel flusso sanguigno, ma questo è estremamente rara.

Le persone che si sottopongono a ablazione cardiaca può o non può essere pienamente cosciente per la procedura. Nei bambini, i medici preferiscono utilizzare sedazione, poiché è necessario che la gente rimangono come il catetere è filettato al cuore. Altre persone potrebbero essere svegli, o semi-veglia. Se un medico preferisce che i pazienti siano svegli, dovrebbero essere consapevoli c'è molto poco disagio associato con una cateterizzazione, ma ci può essere una forte sensazione di pressione quando il tessuto cardiaco è effettivamente ablato.

Di solito, l'ablazione cardiaca prende un paio di ore per completare, ma può richiedere fino a 4-6 ore in totale. A condizione che la procedura è considerata efficace, può essere condotta a livello ambulatoriale. A volte i medici potrebbero voler mantenere le persone in ospedale durante la notte in modo che possano seguire da vicino il ritmo, e saranno necessari controlli del ritmo periodo nei mesi successivi per essere certi che le aritmie sono state completamente arrestati.

Le persone possono essere preoccupati per la possibilità per l'ablazione cardiaca per distruggere il tessuto cardiaco. L'importo che è ablato è generalmente molto piccolo. Eâ € ™ s di solito circa 0,2 pollici (0,51 centimetri) al massimo. Le statistiche possono variare in caso di successo generale della procedura, che è un altro ambito di preoccupazione per la maggior parte delle persone. Per le condizioni che influenzano il ritmo atriale, il tasso di successo di ablazione è superiore al 90%. È meno successo, se questi numeri possono essere in aumento, per il trattamento di ritmi cardiaci originarie dei ventricoli. Eppure, tachicardia ventricolare possono essere trattati con successo con ablazione cardiaca tra il 70-80% del tempo, ed è spesso ora preferito come prima opzione, prima di considerare altri metodi per la regolazione del ritmo ventricolare, come un intervento chirurgico o defibrillatore impianto.

  • Un paziente con ablazione cardiaca può essere conservato durante la notte in ospedale quindi la loro frequenza cardiaca può essere attentamente monitorato.
  • Alcuni pazienti sono messi in uno stato di sedazione cosciente prima di una procedura di ablazione cardiaca, anche se molti rimangono pienamente cosciente.