Che cosa è vulvare intraepiteliale Neoplasia?

Neoplasia intraepiteliale vulvare, o VIN, è una condizione precancerosa della pelle che colpisce la vulva. Questa condizione non è cancerosa, ma carcinoma della vulva può svilupparsi se non viene trattata. Molte donne con VIN sintomi esperienza come dolore vulvare, ma a volte la malattia è asintomatica. Una volta che la condizione è stata diagnosticata, le donne con VIN hanno diverse opzioni di trattamento, compresa la chirurgia e la chemioterapia topica.

Tumore vulvare rappresenta circa l'1% dei tumori che colpiscono solo le donne, e circa il 4% dei tumori che colpiscono gli organi riproduttivi femminili. In realtà, è più comune per una donna di avere un Pap test anormale quello che è per lei di essere diagnosticata con una condizione della vulva. Neoplasia intraepiteliale vulvare è un problema meno comune di anomalie delle cellule del collo dell'utero, ma è possibile che le lesioni vulvari di diventare cancerose se non trattata. E 'quindi altrettanto importante che le condizioni vulvari essere diagnosticate e trattate tempestivamente.

La causa di neoplasia intraepiteliale vulvare non è ben compreso, ma un certo numero di fattori di rischio sono stati determinati. La presenza di uno o più fattori di rischio può aumentare il rischio di sviluppo VIN. Uno dei principali fattori di rischio è la presenza del virus del papilloma umano, in particolari tipi 16 e 18. Herpes simplex di tipo 2, che causa l'herpes genitale, aumenta anche il rischio di neoplasia intraepiteliale vulvare in via di sviluppo. Inoltre, il fumo e ridurre la funzione del sistema immunitario aumenta anche i rischi.

I sintomi più comuni di neoplasia intraepiteliale vulvare includono dolore vulvare e prurito, o una sensazione di bruciore o formicolio. Uno o più lesioni cutanee possono essere presenti; questi sono spesso leggermente sollevate e possono assumere una colorazione anomala come il grigio, bianco, rosa o rosso. Ciò che costituisce "anormale" dipende dal colore normale di vulva di una donna, che tende a variare tra gli individui. Poiché sintomi possono variare, diagnosi viene fatta sulla base di una stretta ispezione della regione vulvare seguita da biopsia.

Per alcune donne, VIN è del tutto asintomatica. Questo è un problema perché, mentre la maggior parte dei casi di VIN rimangono benigna, un piccolo numero di casi eventualmente procedere al cancro della vulva, se non trattata. Circa il 4% delle donne trattate per VIN sviluppare il cancro della vulva invasivo; mentre circa l'8% delle donne che non ricevono trattamento andare a sviluppare il cancro della vulva. I medici raccomandano che le donne svolgono autocontrollo almeno ogni sei mesi per verificare la presenza di lesioni o segni di colorazione anomala.

Le donne con diagnosi di neoplasia intraepiteliale vulvare hanno diverse opzioni per il trattamento, il più efficace dei quali sono chemioterapia topica, escissione chirurgica, e l'ablazione laser. La chemioterapia è di solito eseguita con un agente chiamato 5-fluorouracile; Tuttavia, questo trattamento ha effetti collaterali dolorosi, compresa la possibilità di grave infiammazione della vulva. Anche così, la chemioterapia è talvolta scelto, parzialmente perché è meno probabilità di produrre cicatrici rispetto ad altre opzioni di trattamento.

Un altro trattamento, chiamato ablazione laser, provoca cicatrici minime, ma può essere estremamente dolorosa. Questa opzione utilizza tecnologia laser per distruggere il tessuto colpito, ed è più efficace se le lesioni VIN sono in una zona dove è presente nessun capelli. L'opzione di trattamento finale è la chirurgia, che è spesso preferito perché il dolore e la guarigione è ridotto rispetto alla chemioterapia e l'ablazione laser. Un ulteriore vantaggio della chirurgia è che il tessuto asportato può essere biopsia.

  • I sintomi più comuni di neoplasia intraepiteliale vulvare possono includere dolore vulvare.
  • Vulvare neoplasia intraepiteliale è una condizione precancerosa che colpisce la vulva, una parte del sistema riproduttivo femminile.