Qual è stata la rivoluzione verde?

Nell'antica storia dell'umanità, fino civiltà emerse circa 12.000 anni fa, le nostre fonti alimentari primarie erano di carne e pesce. Questa dieta ricca di proteine ​​è necessario per sostenere la crescita umana e alimentare le nostre insolitamente grandi cervelli. Altri alimenti, come i frutti di bosco, noci, e radici, servito da piccoli spuntini di marea ci tra i pasti a base di carne.

Dopo un po ', l'agricoltura ha cominciato a decollare, che ci permette di sfruttare molto più efficace di una semplice raccolta permetterebbe alle fonti di nutrienti nelle piante. Oggi, i cereali forniscono il 70% dell'energia alimentare che alimenta l'umanità. A metà del 20 ° secolo, i contadini erano già sfruttando circa il 10% della massa della terra per coltivazioni, e ulteriore espansione sembrava dubbioso, come le nuove terre hanno caratteristiche negative per l'agricoltura. L'unica alternativa era quella di aumentare i rendimenti sui terreni agricoli che già avevamo.

Nei decenni successivi la seconda guerra mondiale, abbiamo sviluppato tecniche per consentire i raccolti più elevati, aumentando in modo significativo la produzione alimentare in tutto il mondo e permettendo la nostra crescita globale della popolazione esponenziale per continuare senza ostacoli. I due campi principali che hanno subito gli avanzamenti rapidi erano genetica vegetale e fertilizzanti sintetici. Questi avanzamenti e le loro conseguenze sono così significativi che sono stati dati un nome: la rivoluzione verde.

Come parte della rivoluzione verde, fertilizzanti sintetici sono stati prodotti in massa utilizzando nuove tecniche di azoto-fissazione, principalmente derivati ​​del processo Haber-Bosch. Nel processo Haber-Bosch, azoto atmosferico viene trasformato in concime utilizzabili a temperature e pressioni elevate. Questo rilasciato la nostra dipendenza dalle fonti preesistenti di azoto fissato, come guano di pipistrello, che doveva essere esportato in tutto il mondo dal Sud America prima di fertilizzanti sintetici. La rivoluzione verde ha cambiato tutto questo.

A partire dalla metà degli anni 1940, botanici sperimentato innovazioni nei loro capire di Genetica Vegetale e cominciarono ad allevare ceppi di grano che notevolmente aumentato la produzione. Messico solo sperimentato una crescita tre volte in produzione di grano tra il 1944 e il 1964. Il Premio Nobel per la Pace 1970 è stato assegnato a Norman E. Borlaug per il suo lavoro aumentando la produttività delle colture. Nel 1960, il cosiddetto "miracolo di riso," IR-8, è stato piantato in tutto il mondo, consentendo la produzione di riso come mai prima - la rivoluzione verde.

Parte del vantaggio di questi nuovi impianti è che fiorirono più facilmente rispetto ai ceppi precedenti. Frumento e riso richiedono un certo numero di ore di luce al giorno - chiamato fotoperiodo - per fiori e iniziare a produrre grano. Nuovi ceppi sviluppati come parte della rivoluzione verde è diminuito l'esposizione al sole necessario al giorno, permettendo raccolti per essere piantati e raccolti in modo più rapido, e in una più ampia gamma di condizioni climatiche e stagionali. Questi progressi particolarmente beneficiato delle nazioni più povere del mondo, che non hanno la tecnologia agricola avanzata, ma hanno un ampio terreno agricolo di piantare qualche seme disponibili sul mercato mondiale. Queste nazioni hanno beneficiato maggiormente della rivoluzione verde.

  • Fertilizzanti sintetici hanno contribuito a rendere possibile la rivoluzione verde.
  • Prima della rivoluzione verde, guano di pipistrello è stato spedito in tutto il mondo come fertilizzante.