Cosa è successo in Gran Bretagna preistorica?

Prehistoric Gran Bretagna si riferisce al periodo di tempo prima dell'invasione romana della Britannia nel 43 CE, anche se esistono pochi riferimenti storici prima di questo. L'isola di Gran Bretagna è stato occupato in modo intermittente da membri del genere Homo (come l'Homo erectus) per centinaia di migliaia di anni, e gli esseri umani moderni per decine di migliaia di anni. L'analisi del DNA ha dimostrato che gli esseri umani vivevano in Gran Bretagna prima l'ultimo massimo glaciale, più di 20.000 anni fa, anche se solo a sud Bretagna sarebbe stato abitabile, al momento, a nord la Gran Bretagna di essere completamente coperta da ghiacciai. Un tempo molto lungo (500 mila anni) fa, la Gran Bretagna aveva preistorico elefanti, rinoceronti, ippopotami e che sono stati cacciati dai nativi. Questi indigeni non erano Homo sapiens, ma Homo heidelbergensis, un antenato pre-umana.

Durante l'ultimo periodo glaciale, fino a 12.000 anni fa, il livello dei mari di tutto il mondo sono state inferiori e la Gran Bretagna e l'Irlanda erano entrambi collegati tra di loro e la terraferma. Ritrovamenti archeologici hanno indicato che l'uomo rioccupato la Gran Bretagna dopo il periodo glaciale dal 12.000 aC. Nessuno degli occupanti pre-romane di Gran Bretagna aveva un linguaggio scritto o la letteratura, così sono conosciuti solo da reperti archeologici. Questi occupanti di preistorico Bretagna hanno lasciato grandi tumuli e castellieri, alcuni dei quali avrebbero richiesto migliaia di anni-uomo di lavoro, che indica un livello di organizzazione sociale in Gran Bretagna preistorica che non vi è alcuna traccia di.

Circa 2.500 aC, le tecniche di coppa-fusione sono stati portati in Gran Bretagna dalla Spagna e dal Portogallo, e gli indigeni misero a miniere di stagno e rame che sono esportati in tutta Europa. A partire dal 2.150 aC, gli abitanti hanno imparato a fare di bronzo combinando in rame con una piccola quantità di stagno, che ha inaugurato l'Età del Bronzo in Gran Bretagna, infine, la sostituzione di utensili di pietra. Il popolo britannico erano coltivatori di grano, e anche impegnate nella produzione di sale.

L'età del ferro in Gran Bretagna è iniziato intorno al 750 aC, e l'aratro di ferro con punta rivoluzionato l'agricoltura, permettendo la crescita della popolazione come mai prima. L'età moderna della città si è concretizzata in questo periodo, con molti villaggi chiusi. Nel 600 aC il cultura celtica diffusa in Gran Bretagna, dandogli il titolo di "celtico Gran Bretagna", e con la conseguente creazione di molti gingilli che sono stati scoperti dagli archeologi. Prehistoric Britain è stato tradotto dallo storico greco Pitea nel 325 aC, quando ha esplorato le coste dell'isola, e Giulio Cesare ha scritto di Gran Bretagna nel 50 aC, circa un secolo prima di essere conquistata dai suoi discendenti. Questo ha portato una stretta alla preistoria della Gran Bretagna.

  • Grano, che è stato coltivato in Gran Bretagna preistorica.
  • Preistorici luoghi di sepoltura megalitiche, dette dolmen, punteggiano la campagna irlandese.
  • L'orientamento di Stonehenge, un sito megalitico in Gran Bretagna, si allinea con il sole durante i solstizi e gli equinozi.
  • L'isola di Gran Bretagna è stato occupato in modo intermittente da membri del genere Homo, tra cui l'Homo erectus, per centinaia di migliaia di anni.
  • Nel 50 aC, Giulio Cesare ha scritto sulla Gran Bretagna un secolo prima di essere conquistata dai suoi discendenti.